Chiedi aiuto a una professionista:

899.50.22.66

Tarocchi Zingara

I tarocchi della zingara o sibille della zingara sono tra i più famosi e diffusi in tutto il mondo.

Mentre gli arcani tradizionali hanno una connotazione fortemente simbolica, che affonda le sue radici in secoli di storia, i tarocchi della zingara hanno un approccio molto più concreto alla realtà.

Tarocchi Zingara
899.50.22.66

Non sono quindi archetipi ma carte che rappresentano fatti ed eventi concreti.

Inoltre contrariamente agli arcani tradizionali, di fianco alle carte della zingara, vi è sempre l'interpretazione di ciò che quella carta rappresenta.

Tuttavia, come per i tarocchi, esistono diversi metodi di lettura per esse. Alcuni sono identici a quelli della lettura degli arcani tradizionali: il metodo della croce celtica, il metodo delle tre carte, il metodo del sì e del no. Altri inveci sono stati creati dai gitani in modo specifico appositamente per la lettura delle Sibille come ad esempio: il metodo delle quattro stagioni o il metodo dell'incrocio d'amore.

Le origini di queste Sibille sono comunque abbastanza sconosciute: moltissimi autori le fanno risalire alla tradizione gitana. Tuttavia alcuni sostengono che furono proprio i gitani ad inventarle, altri invece che siano state inventate da un'illustratore legato alla tradizione gitana.

Molti cartomanti ritengono che rispetto ai Tarocchi siano più facili da interpretare: in parte può essre vero visto che ogni sibilla rappresenta una situazione, un evento o un aspetto concreto della vita reale, quindi il livello della lettura può essere ben più dettagliato. Tuttavia spesso queste carte sono portatrici anche di un significato metaforico o allegorico e anche in questo caso può essere molto difficile capire in  quale caso utilizzare il significato letterale e in quale quello metaforico.

Addirittura alcuni cartomanti le ritengono le più difficili in assoluto in quanto per poterle leggere è necessaria una grande sensibilità, che solo pochi cartomanti e solo dopo una certa esperienza è possibile avere.

Sono sicuramente le "Sibille" le carte più usate e famose , che prendono il nome di "Sibille" dalla cartomante Madame Lenormand.
Di sicuro l'autore ( o gli autori ) di questo particolare mazzo di carte devono essersi ispirati ad una tradizione divinatoria e ad un esoterismo molto radicato, sia in fatto di cultura, che in fatto di stesse tradizioni.

Le sibille, nel corso degli anni, hanno subito diversi "restyling" ma il loro fascino e il loro potenziale di divinazione è rimasto inalterato.

Sono sempre di più i consultanti che ammettono di aver ottenuto responsi estreamente precisi e che poi si sono realizzati.

Se gli zingari gitani ci hanno consegnato questo mazzo di carte sicuramente hanno reso un buon servigio alla cartomanzia e all'arte di predire il futuro.

Ultimo aggiornamento il alle