Sibille cosa sono e come si leggono

Sibille cosa sono e come si leggono

Chi è appassionato di carte e tarocchi conoscerà bene le Sibille, dette chiacchierine (o in alternativa “carte della conversazione”). Carte dalle origini molto lontane ma, d’altro canto, l’arte della divinazione in sé ha origini davvero molto ma molto antiche. Non abbiamo una collocazione temporale certa ma sappiamo che i Tarocchi erano utilizzati anche nell’Antico Egitto. Tornando alle Sibille, cosa sono? Come si leggono? Scopriamolo!

 

Sibille cosa sono

Le Sibille che, come abbiamo anticipato, sono chiamate chiacchierine perché per loro caratteristica propria hanno un significato “immediato” e sembrano dirci sin da subito particolari che ci riguardano. Le Sibille non sono carte formate da sole illustrazioni. Ai disegni, infatti, si accompagnano i semi (tipici del Ramino) e i numeri. Il numero delle carte che compone un singolo mazzo è pari a 52. In alcuni mazzi è possibile trovare le didascalie su ciascuna carta che riassumono i significati generici di ognuna.

 

Non esiste un singolo tipo di Sibille. I mazzi, infatti, possono essere di diversi tipi. Tra i più noti, indubbiamente, le Sibille Italiane. Altrettanto conosciuto quello di Lenormand, la giovane cartomante francese alla quale la storia attribuisce la diffusione delle Sibille a livello europeo e, dopo, mondiale. Nonostante, comunque, mazzi diversi e sibille nate, ad esempio, anche in ambiti regionali, i significati divinatori sono praticamente identici in tutti i mazzi.

 

Come si leggono

Una volta compreso le Sibille cosa sono, appare utile spiegare come si leggono. Iniziamo con il dire che le Sibille possono essere interrogate in diversi modi. Estraendo singole carte si hanno responsi immediati; utilizzando più carte, invece, una lettura più completa. Partiamo dall’interpretazione dei semi che, alla fine, sono quelli tipici delle carte francesi.

  • Fiori, evento positivo e sinonimo di ottimismo;
  • Cuori, eventi legati ai sentimenti e alle emozioni;
  • Quadri, eventi legati alle questioni di tipo economico;
  • Picche, eventi difficoltosi, indicanti coraggio ed intelligenza.

I semi indicano anche il periodo in cui ciò che si è predetto si avvererà. Un aspetto importante dato che in molti, ad esempio quando attendono il ritorno della persona amata, vogliono sapere il momento in cui ciò avverrà. In particolare, i semi sono così correlati alle stagioni:

  • maggioranza di Cuori: primavera;
  • maggioranza di Fiori: estate;
  • maggioranza di Picche: autunno;
  • maggioranza di Quadri; inverno.

 

Le Sibille vengono consultate sempre più spesso su argomenti che riguardano vari aspetti della nostra quotidianità. Uno dei più utilizzati è quello dell’amore. Il responso immediato e preciso consente di agire in maniera tempestiva andando a cambiare, sin da subito, il corso degli eventi a nostro favore. Chiudiamo con il significato dei numeri che accompagnano le carte delle Sibille.

  • 1: inizio di tutto;
  • 2: spostamenti o viaggi in vista;
  • 3: avvenimenti indipendenti dalla nostra volontà;
  • 4: casa, famiglia;
  • 5: imprevisti in arrivo;
  • 6: equilibrio, armonia;
  • 7: destino;
  • 8: successo, beni materiali;
  • 9: conseguenze del passato da affrontare, in bene o male;
  • 10: raggiungimento di qualcosa (difficoltà o obiettivi di vita).