Cartomanzia Professionale

Cartomanzia professionale, come scegliere

Quante offerte si leggono, anche solo girando per il web, di cartomanti o presunti tali che offrono i loro servizi ai prezzi più disparati? Tantissime! Ma, quando parliamo di cartomanzia professionale, dobbiamo davvero prestare molta attenzione a chi ci affidiamo. Non tutte le offerte che ci vengono propinate come serie lo sono davvero e molto spesso districarsi nel labirinto di tutte queste proposte è davvero complicato. Ma come scegliere il cartomante professionale migliore? Scopriamolo!

Cartomanzia professionale, l’importanza della pubblicità

Sembra quasi strano ma il primo segnale che distingue la cartomanzia professionale da quella “da dilettanti” sono proprio gli stessi cartomanti a darlo. In cosa consiste? Indubbiamente nelle forme scelte per entrare in contatto con il pubblico tra cui, potenzialmente, si nascondono i futuri clienti. La cartomanzia professionale, in parole povere, non teme il giudizio della gente e, quindi, la pubblicità. Appare come sinonimo di professionalità “metterci la faccia” offrendo consulti online, in tv o al telefono. Al contrario, chi opera esclusivamente in studi privati non vuole confrontarsi con il pubblico e, con tutta probabilità, non offre servizi professionali.

 

Attenzione! Non si sta sostenendo che la cartomanzia professionale non esista negli studi privati ma solo che questa vada espressa anche al di fuori permettendo ai più scettici di potersi confrontare con l’immagine del cartomante sin da subito. I cartomanti più seri, quindi, non evitano il contatto con il pubblico, non lo temono e, di conseguenza, non hanno paura della pubblicità. Parlando di prezzi, poi, i servizi professionali sono perfettamente in grado di offrire costi più bassi per i propri consulti proprio in virtù di una concorrenza sempre più serrata ed agguerrita.

 

Quali criteri per scegliere un cartomante

Fatta questa doverosa premessa sulla cartomanzia professionale, come fare per scegliere il cartomante che più si adatta alle nostre esigenze? Ci sono alcune caratteristiche che questa figura deve possedere per poter essere preso seriamente in considerazione da un utente potenzialmente interessato ai suoi servizi. I principali sono essenzialmente tre:

  • Deve essere affidabile. Questo significa che le tariffe devono essere trasparenti e che i servizi di assistenza devono essere sempre disponibili. Le modalità di pagamento, poi, devono essere altrettanto chiare e sicure: diffidare sempre di chi non è in grado di farlo!
  • Deve dare la possibilità di scelta. Se disponibili, cerchiamo sempre di interfacciarci con più di un cartomante (anche del medesimo “servizio”). Se, infatti, la cartomanzia è una scienza, è anche vero che i contatti con i cartomanti possono essere differenti. Se con qualcuno ci troviamo a nostro agio, con altri potrebbe non essere lo stesso.

Deve essere sensitivo. Oltre alla bravura nella lettura dei Tarocchi, un bravo cartomante deve essere anche veggente e sensitivo. Solo in questo modo avrà la sensibilità ideale per avvicinarsi alle nostre problematiche più interiori. Chi ha avuto esperienza con i sensitivi lo sa bene: questi cartomanti riescono a leggere il futuro osservandolo con i propri occhi. Anche quando le interpretazioni delle carte lasciano spazio a dubbi, quindi, sono in grado di dare risposte chiare ed esaustive, leggendo le carte