Chiedi aiuto a una professionista:

899.54.55.55

Dettaglio costi:

tariffe cartomanzia

Consulta le tariffe >

Necromanzia: la divinazione tramite i defunti

La necromanzia o negromanzia è un antico metodo di comunicazione con i defunti.

Etimologia del termine

La negromanzia o necromanzia (dal greco νεκρομαντεία, nekromanteía, composto di νεκρός «morto» e μαντεία «indovino») è quindi una forma di divinazione, in cui i praticanti cercano di evocare spiriti e defunti.

Necromanzia nell'antichità

Necromanzia: la divinazione tramite i defunti
899.54.55.55

La necromanzia è stata praticata in tutto il mondo sin dall'antichità ed anche se sono pochi i maghi che si sono cimentati in questa comunicazione.

Infatti, secondo antiche credenze popolari, essa era molto rischisa dato che gli spiriti si ribellavano alle volontà dei maghi e alcune volte era necessario fare dei patti con il diavolo, al fine di garantire la realizzazione.

Per evocare i morti il mago otteneva l'aiuto di spiriti molto potenti, sia per la protezione e sia per costringere il cadavere o fantasma a sottomettersi alla sua volontà.

Secondo un rituale descritto da Seneca, si poteva parlare ai morti solo facendo sacrifici sull'altare.

Nei preparativi rivestivano un ruolo importante lo studio delle posizioni dei pianeti, in particolare della Luna e dell'influenza di Saturno. Solamente in particolari periodi la necromanzia poteva essere praticata. Anche i profumi durante l'esecuzione venivano studiati con cura ed attenzione.

Un esempio di rituale di necromanzia

Con il passare degli anni, i metodi per invocare gli spiriti ed i defunti sono cambiati enormemente. Ecco di seguito un antico rituale usato in Scozia:

  1. Si prepara una camera con la totale privacy e riservatezza
  2. Si pulisce la stanza da tutti gli spiriti e l'incantesimo si esegue una volta calato il sole
  3. Mediante l'utilizzo di una bussola, si disegna un cerchio al centro della stanza, abbastanza grande da far entrare un tavolo ed una sedia
  4. L'incantesimo tradizionale prevede l'utilizzo di una bibbia oppure di un crocifisso. Se l'oggetto non funziona lo si puòsostituire con un altro oggetto che aveva la capacità di protezione una volta che compare il fantasma
  5. Si accende una candela bianca che costituisce l'unica fonte di luce
  6. Ci si siede e ci si concentra sui desideri. Si invoca il fantasma e si leggela Bibbia. Alla fine si attende il fantasma e si inizia la conversazione.

Ultimo aggiornamento il alle